L’ Antico Miliario

(estratto dallo scritto nella chiesa di Macchie)

IL MILIARIO DELLE MACCHIE DI S.GINESIO

Nella cripta pre-romanica dell’antica abbazia benedettina di S.Maria delle Macchie, in comune di S.Ginesio (Macerata), si conserva una pietra miliaria acclamante all’imperatore Costanzo II (337-361 d.C.), che è venuta di recente ad aggiungersi al non grande numero dei miliari romani rinvenuti nel Piceno. L’interessante cimelio consistente in un frammento di colonna in marmo (breccia pavonazza), riadoperata, con altre tre pure antiche e con capitelli ed altri elementi architettonici, nelle strutture portanti interne della cripta; alla colonna, in un secondo tempo, venne addossata una sottile parete di tamponamento ( che giunge a toccare la colonna simmetrica di destra in granito rosa), alla quale si appoggia l’altare, centrale all’abside. Questa parete addossata alla colonna, che ne celava quasi interamente la porzione scritta, ha fatto ignorare fino ad ora l’arricchimento epigrafico del pezzo, e solo in occasione di recenti lavori di restauro all’edificio si è potuto scoprire la scritta, demolire la paretina per lo stretto necessario e rendere finalmente leggibile il testo. La scoperta, avvenuta a quanto pare attorno al 1962.