Dintorni

Abbadia Santa Maria delle Macchie

poco distante si trova l’abbadia benedettina di santa maria delle macchie, con chiesa ed ex convento del sec. xiii e cripta del sec. ix - x. la chiesa ha due piani, con lo scalone dell’ex convento che conduce alla chiesa superiore, la cripta con tre...

Castello

Nel sec. XIII fu libero comune con la costruzione di un Castello e della cinta muraia. Il 1230 fu un anno di lotte interne tra nobili e popolo Fu in conflitto con Ascoli, Belforte, Fermo, Matelica, Tolentino. Fu occupata da Percivalle Doria per...

Centro storico-artistico e panoramico

"Centro storico-artistico e panoramico", chiamato il “balcone dei Sibillini”. I primi insediamenti sono del sec. VI d.C..

Dell’antico convento agostiniano

sono visibili il cortile a quadriportico ed il refettorio con decorazioni ad affresco.

Il Colle Ascarano

è un parco di tiglio con belvedere.

Il Monastero di San Giacomo

nei pressi di Porta Picena, fu eretto nel 1310 e gravemente distrutto dall’incendio del 1560 e ricostruito nel 1795.  

Il Palazzo Comunale

è formato dall’ex Convento dei Francescani, con all’interno la Biblioteca Comunale

L’ex chiesa di Sant’Agostino

con struttura romanico-gotica, trasformata nel sec. XVIII, conserva preziosi altari barocchi, pitture, coro ligneo intarsiato, è diventata sede dell’Auditorium.

L’Ospedale dei Pellegrini

fu eretto intorno al sec. XII ed è tipico esempio delle antiche “domus hospitales”, con portico a colonne collegate da archi a sesto ribassato e da loggia del quattrocento.

La chiesa di San Francesco

del sec. XII, ha portale romanico e abside poligonale, con interno trasformato nel sec. XVII, conserva preziosi affreschi.

La chiesa di San Giorgio

Intra Moenia è stata ricostruita di recente in stile gotico.

La chiesa di San Michele Arcangelo

del sec. XIII (architettura), ha copertura a capriate e un’edicola affrescata.

La chiesa di San Tommaso

è stata sede di una confraternita di disciplinati, conserva affreschi del sec. XV, chiostro e portale romanico.

La chiesa di Santa Maria

In Vepretis è un edificio barocco eretto alla fine del seicento, con l’adiacente convento dei Chierici, diventato Ospedale Civile.

La Collegiata della S.S. Annunziata

chiesa romanica del sec. XI, con facciata tardo-gotica del 1421, ha l’interno a tre navate con cappelle dipinte e cripta con affreschi.

La Rocca Colonnalta

in posizione dominante, con i ruderi della Rocca, tracce dell’antico Castello già dei Brunforte e poi dei Da Varano, sec. XII. Il Santuario di San Liberato fu eretto nel 1200 dai Frati Minori e intitolato a San Liberato, discendente dei Brunforte la...

Le Porte

Nei sec. XIV-XV fu restaurata la Rocca con la costruzione di una seconda cinta muraria, da cui aprono la Porta Picena, Porta Offuna, Porta Ascarana, Porta Alvaneto. Nel 1434 fu assediata da Francesco Sforza che, per il tradimento di Angelo Crescibeni,...

Nell’ex chiesa di San Sebastiano

del sec. XIV, ha sede la Pinacoteca Comunale “Scipione Gentili”.